Sassi sul vaporetto I responsabili sono 3 minorenni

Sono stati individuati dai carabinieri i presunti autori del lancio di un sasso che l'altro giorno a Venezia ha sfondato il finestrino di un vaporetto della linea 1, ferendo una donna ad una gamba. Si tratta di un gruppo di 3-4 minorenni, di Venezia, che ora sono stati segnalati alla Procura del Tribunale dei minori. I giovani si sarebbero giustificati sostenendo che non c'era intenzionalità nel colpire il vaporetto: sostengono che stavano facendo a gara nel far rimbalzare i sassi sullo specchio dell'acqua per vedere chi lanciava più lontano e inavvertitamente una pietra ha raggiunto l’imbarcazione dell'Actv. Una versione sulla quale i carabinieri nutrono parecchi dubbi, forse anche in considerazione della forma del sasso - un sorta di sampietrino di cinque centimetri per cinque - che ha colpito la passeggera del vaporetto. La donna, una quarantenne, aveva riportato una contusione guaribile in sei giorni. Il terzetto di irresponsabili intanto si è guadagnato una segnalazione al Tribunale per i Minori.