Saviano: "Sogno di tornare nella mia terra"

Lo scrittore è stato eletto personaggio dell'anno dagli spettatori di <em>Studio Aperto</em>: &quot;Mi auguro che le persone siano in grado di capire come
funzionano i meccanismi, l’economia, il potere politico come sta agendo su di
loro, capire credo che sia il vero antidoto per trasformare il vaccino per resistere&quot;

Milano - "Pensavo di andar via per continuare a lavorare, in realtà era una dimensione per me necessaria per tornare a lavorare nella realtà, quindi rotolandomi nel fango del quotidiano. Detto questo, il mio sogno è quello di tornare alla mia terra, di continuare a resistere al mio Paese, quindi se dovessi andare via sarà per una questione operativa piuttosto che una scelta di esilio. Quello che io auguro è che le persone siano in grado di capire come funzionano i meccanismi, come funziona l’economia, il potere politico come sta agendo su di loro, capire credo che sia il vero antidoto per trasformare il vaccino per resistere". Così lo scrittore Roberto Saviano a Studio Aperto, il tg di Italia Uno, commentando anche il risultato del sondaggio tra i telespettatori: è stato eletto personaggio dell’anno.

Il sondaggio Ai telespettatori di Studio Aperto era stato chiesto di votare sul sito del tg il personaggio dell’anno e la scelta è caduta su Saviano, il ragazzo di provincia che con il suo libro "Gomorra" ha fatto conoscere in tutto il mondo aspetti ancora oscuri della camorra. E ieri, nell’edizione delle 18.30, lo scrittore ha commentato la scelta del pubblico del tg di Italia 1: "Ovviamente ringrazio per avermi votato e in qualche modo per aver mostrato una vicinanza in tutto questo periodo. Le persone che mi sono state vicine sono state la mia vera protezione. In qualche modo sento che la mia parola è amplificata da questa solidarietà. Credo che per uno scrittore sia un enorme privilegio che le proprie parole diventino le parole di molti". E "l’augurio che faccio a me stesso è in qualche modo di cercar in tutto questo gran caos, qualche forma di felicità. Tutto qui".