Savona Otto in condotta agli studenti «cogestiti»

Otto in condotta agli studenti del liceo scientifico statale Orazio Grassi di Savona che hanno promosso quattro giornate di «cogestione» dell’istituto per protestare contro la riforma Gelmini. L’ha deciso il collegio docenti sollevando la reazione dei genitori: «I nostri ragazzi hanno avviato attività alternative. I docenti hanno perso l’occasione per riaffermare alcuni valori e principi della democrazia». Gli studenti avevano già aderito allo sciopero del 30 ottobre.