Savona Spia nell’auto del marito: moglie nei guai

Con un trasmettitore installato nel parabrezza dell’autovettura del marito, la moglie spiava i suoi spostamenti e probabilmente anche le sue conversazioni. Lo stratagemma è stato scoperto casualmente dal marito solo perché ha avuto un incidente e l’apparecchio è finito sul tappetino dell’auto. L’uomo ha chiamato il 113 ed è iniziata un’indagine della squadra mobile. Gli agenti del vice questore aggiunto Rosalba Garello hanno accertato che quello strano apparecchio altro non era che un trasmettitore collegato ad una sim card di un gestore di telefonia mobile di quelli comunemente venduti anche su internet. Per gli inquirenti è stato semplice risalire al proprietario della sim card: altro non era che il fratello della donna, G.B., 32 anni, savonese. Per lui è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Savona.