A Sawiris i telefonini di Tim Hellas

Il finanziere re delle tlc nel Mediterraneo In Italia dopo Wind punta anche a Tiscali

da Milano

Naguib Sawiris aggiunge un altro tassello al suo progetto di conquista delle telecomunicazioni del Mediterraneo. Il magnate egiziano, padrone di Orascom e in Italia di Wind, ha acquistato anche Tim Hellas, terzo operatore mobile greco. Sawiris potrebbe ora pensare a un’altra acquisizione, probabilmente ancora una volta in Italia, dove l’interesse è per Tiscali (ieri più 1,8% in Borsa). L’obiettivo, ha spiegato Sawiris, è quello di posizionare la holding Weather Investments (controllata al 97% dalla famiglia Sawiris) in prima linea nel Mediterraneo. Sawiris ha valutato Tim Hellas 3,4 miliardi di euro. Ai fondi Apax Partners e Texas Pacific Group, che avevano acquisito Tim Hellas da Telecom Italia due anni fa per 1,4 miliardi di euro, Weather pagherà 500 milioni di euro (finanziati da Citibank, Deutsche Bank e Banca Imi). Per il resto si accollerà un debito pari a 2,9 miliardi di euro. Tim Hellas può contare su 3,7 milioni di abbonati. Sawiris in Grecia possiede, proprio tramite l’operatore italiano Wind comperato due anni fa dall’Enel, anche una quota di controllo (pari al 51%) in Tellas Telecommunications, operatore di telefonia. Gli analisti hanno sottolineato la complessità degli impegni finanziari assunti dal gruppo che fa capo a Sawiris.