Il sax di David Sanborn per due serate al Blue Note

Domani e dopo il Blue Note di via Borsieri ospiterà in concerto David Sanborn, uno dei sassofonisti americani fondamentali degli ultimi trent'anni, in ambito non solo jazz ma anche pop, rhythm n' blues e crossover. Sanborn vanta varie e prestigiose collaborazioni, da Micheal Brecker a Steve Gadd, da Tim Berne a Eric Clapton, a Joss Stone e molti altri. Sanborn si esibirà insieme a Joey Defrancesco, uno dei pochi organisti jazz ad aver tenuto, con il suo stile fresco ed innovativo e le sue composizioni tecnicamente complesse ed armonicamente profonde, per molti anni (negli anni '90, insieme a Dennis Chambers fece parte dei Free Spirits, power trio di John McLaughlindi) il primo posto nelle classifiche di preferenza dei lettori di riviste specializzate, e al batterista Byron Landham.