«Sbagliato parlare di ripescaggio»

Vorrei cominciare l’anno nuovo con una serie di precisazioni:
1) Lussana ha scritto: «vi auguro che il nostro (nel senso di voi e noi) 2006 sia davvero uguale al 2005».
Beh scusa ma io mi auguro proprio di no (così come credo il mio omonimo Pistacchi), mi auguro che il 2006 sia molto ma molto migliore per Voi e per noi, con la speranza ulteriore (per noi) di vivere giorni ...Preziosi!!!
2) Ha accennato in televisione all’eccessivo «vento di ottimismo» relativo ai ripescaggi.
D’accordissimo sul «diffidare di Carraro» (soprattutto chiamandosi Genoa) e aggiungerei anche di chi sparge «ottimismo». Sulla clausola che «brucerebbe» l’opportunità ripescaggi invece non sono d’accordo.
Visita il sito F.i.g.c. e rileggi il contenuto dei C.U. 57/A del 20 agosto 2003 e 70/A del 16 agosto 2005 dove rileverai che non siamo stati mai «ripescati» bensì ammessi che è diverso nella forma (anche se nella sostanza ha lo stesso effetto). E la forma è quella che per Carraro conta (ricordi il famoso «le regole vanno rispettate!»).
In particolare: nel C.U. 57/A «Visto il decreto legge n. 220/03, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2003, n. 192 recante disposizioni urgenti in materia di giustizia sportiva: a decorrere dalla corrente stagione 2003 – 2004 e fino a diversa determinazione del C.F., l’organico del campionato nazionale di Serie B è fissato a 24 squadre.
Le società Calcio Catania S.p.A., Acf Fiorentina S.p.A., Genoa Cricket and Football Club S.p.A., Salernitana Sport S.p.A, sono ammesse in via straordinaria a partecipare al campionato nazionale di Serie B 2003 – 2004».
Nel C.U. 70/A (che ha per sottotitolo «ripescaggi serie A s/s 2005-2006») «Rilevato che, a seguito della decisione della Commissione Disciplinare presso la L.N.P., pubblicata sul C.U. n. 10 del 27 luglio 2005, confermata dalla C.A.F. con pronuncia pubblicata sul C.U. n. 6/C dell’8 agosto 2005 (di cui ancora oggi Non esiste traccia sul sito), la società Genoa Cricket And Football Club S.p.A. è stata tra l’altro retrocessa (contrariamente a quanto asseriscono - e riportato dalla Tua concorrenza - che ci avrebbero solo penalizzato!) all’ultimo posto in classifica del Campionato di Serie B 2004/2005;. Preso atto altresì della non ammissione al Campionato di Serie A 2005/2006 della società Torino Calcio S.p.A, l’organico del Campionato di Serie A per la stagione sportiva 2005/2006 è integrato dalle società Treviso F.C. 1993 S.r.l. ed Ascoli Calcio 1898 S.p.A.
La sottile ma significativa differenza tra «ammesso» e «ripescato» si rileva ampiamente nel comunicato stampa del 16 agosto 2005 (http://www.figc.it/italiano/comunicati_stampa/comunicati_stampa_2005/pdf_comunicati_stampa/160805_consiglio_federale.pdf) dove ci sono società ammesse (Torino, Perugia, etc, grazie al lodo Petrucci), società ripescate (Ascoli, Treviso, Pescara, Catanzaro, etc.) e società (Vicenza) che mantengono la permanenza nel campionato di competenza.