Sbarco a Roma e conti in crescita

Banca Akros

Una base in gestione di oltre 2 miliardi e un Roe che a fine anno sarà superiore al 13% registrato nel 2004: l’ad Marco Turrina riassume così il biglietto da visita di Banca Akros, gruppo Bipiemme, che in questi giorni ha rafforzato la propria presenza a Roma inaugurando la seconda filiale italiana dopo quella storica di Milano. Il gruppo punta a migliorare la propria offerta nella città capitolina, ad ampliare i rapporti con le istituzioni e a seguire le privatizzazioni, spiega il presidente Graziano Tarantini. Il gruppo, specializzato in private (il patrimonio medio per cliente supera il milione) e investment banking, conta poi presidi a New York e a Londra. A conferma di una vocazione internazionale che si coniuga all’ingresso di Akros, insieme ad altre realtà private, nel capitale di Esn. Turrina ha anche ricordato come il gruppo abbia potuto migliorare il servizio alla clientela sfruttando i 130 analisti che seguono quotidianamente 800 titoli quotati sulle Borse del Vecchio continente.