Sberleffi a Papa e santi nelle dieci opere con il «bollino rosso»

Le dieci opere col bollino rosso. «San Sebastiano» di Giovanni Taverna, «La fortezza» di Dario Wolf, «Il martirio di San Sebastiano» di Maurizio Cannavacciuolo, «The kiss» di John Kirby, «Miss Kitty» di Paolo Schmidlin, «Amor sacro Amor profano» di Alberto Abate, «Untitled» di Gabriel de la Mora, «Gedanke an die Mutter» di Aron Demetz, «Fratelli d’Italia» di Sebastiano Deva e «Pietà» di Paolo Cassarà. «Ho guardato personalmente il catalogo - ha riferito il sindaco Letizia Moratti agli altri assessori riuniti ieri mattina in giunta -. Abbiamo tolto le immagini che hanno riferimenti blasfemi, riferimenti religiosi e immagini di minori. A questo punto la mostra diventa... come dire, non è una bella mostra, ma comunque l’ho condiviso con tutti i capidelegazione e anche di vietarla ai minori e di eliminare dal catalogo il patrocinio del Comune». La giunta e il sindaco, ieri sera, con una nota all’assessore Sgarbi hanno ribadito l’intenzione di aprire oggi la mostra.