Sborsa quasi 70mila euro a una maga: sangue di cobra per ritrovare l'amore

Disposta a tutto pur di riavere il suo grande amore, anche a ipotecare l'appartamento e sborsare quasi 70mila euro per un intruglio "magico" a base di sangue di cobra che ogni giorno ingurgitava senza tanti scrupoli. Una miracolosa pozione che avrebbe dovuto ridargli la felicità di coppia. O almeno questa era la promessa della maga di Caserta che per sei mesi ha ingannato l'ingenua vittima, una trevigiana di 45 anni, disperata per l'abbandono dell'amore della sua vita. È accaduto a Montebelluna, in provincia di Treviso. Paola M., la provetta fattucchiera, ora sotto processo per truffa aggravata, l'aveva imbrigliata per bene la sua povera "preda". Le due donne si erano conosciute a Napoli. La veggente l'aveva convinta che i suoi guai potevano essere risolti solo togliendo un maledetto malocchio di cui era prigioniera. E lei c'era cascata. Per ogni seduta, che avveniva anche con preghiere via telefono, la maga pretendeva 1400 euro che la vittima le dava senza troppi problemi. In cambio riceveva qualche amuleto ma nulla più. Del suo grande amore nemmeno l'ombra. Finché un giorno, con le tasche vuote e più sola che mai, capito finalmente l'inghippo, la povera vittima non si è rivolta a un amico poliziotto. Da qui sono partite le indagini che hanno posto fine alla proficua "carriera" dell'abile maga.
GMC