Lo scabroso mondo di Ann Nicole Smith conquista la Royal Opera House

Sul prestigioso palcoscenico londinese debutta un'opera ispirata alla vita della sfortunata playmate e firmata da Mark Anthony Turgess e Richard Thomas. Nel ruolo della protagonista la soprano Eva-Marie Westbroek. Lo spettacolo è vietato ai minori di 16 anni

In effetti gli ingredienti base ci sono tutti. È quindi praticamente inutile che i benpensanti della lirica arriccino il naso. La vita di Ann Nicole Smith (tutto sommato breve, visto che è morta all'età di quarant'anni) può essere materia di un'opera lirica. Magari da far debuttare nel prestigioso scenario del londinese Covent Garden. Una giovinezza difficile. Il lunario da sbarcare ballando a seno nudo. Quello stesso seno che (una volta rifatto) le ha garantito un grosso successo come playmate e come protagonista di film soft porno. E poi il matrimonio (contestatissimo) con un petroliere di ben 63 anni più vecchio di lei. Poi la scomparsa del figlio per droga. Il declino. La querelle giudiziaria, una volta vedova, per l'eredità del marito. Un ultimo tentativo di riscattarsi con comparsate in reality di dubbio gusto. E quindi il suicidio a base di alcol e droga.
Se questa non è materia di melodramma, allora niente lo è. Più o meno deve essere stata questa la riflessione di Antonio Pappano, direttore della Royal Opera House che ha commissionato il lavoro, e il compositore Mark Anthony Turgess. In fin dei conti, si sono detti i due, quanti personaggi dal destino difficile e scabroso hanno popolato il mondo della lirica: da Salomè a lady Macbeth, dalla «traviata» Violetta a Lulu. «Il pubblico dell'opera - ha spiegato lo stesso Turgess nel corso di un'intervista al «Telegraph» - ha una mentalità molto più aperta di quello che si crede». Insomma si può mettere una lap-dancer al centro di uno spettacolo per il quale i fedelissimi della platea della Royal Opera House sono disposti a pagare anche 135 sterline. Questa la scommessa di Pappano e Turgess, che sono riusciti nell'intento di convincere il librettista Richard Thomas a confezionare un plot adeguato alle aspettative del pubblico.
L'annuncio di questo nuovo spettacolo ha suscitato non poche critiche nell'ambiente culturale londinese. Il debutto dell'opera è previsto per il prossimo 17 febbraio. Nel ruolo di Ann Nicole Smith la soprano olandese Eva-Maria Westbroek. Sul podio lo stesso padrone di casa, Antonio Pappano. Da segnalare, inoltre, che lo spettacolo è vietato ai minori di 16 anni.