Scadono a maggio bollo auto e 730

da Milano

Entra nel vivo la stagione delle dichiarazioni dei redditi: entro i primi di giugno i contribuenti saranno chiamati a trasmettere, attraverso l’assistenza fiscale, il modello 730 e a pagare il bollo auto, mentre il mese prossimo tocca al modello Unico, che quest’anno presenta molte novità.
Modello 730. Dovranno presentarlo entro il 3 giugno (la scadenza era il 31 maggio che però cade di sabato) i contribuenti che si avvalgono dell’assistenza di professionisti o Caf. Le trattenute fiscali (o i rimborsi) saranno fatti direttamente con la busta paga o il rateo di pensione di luglio e di agosto.
Bollo auto. Dovranno pagarlo, sempre entro la fine del mese (ma la data dovrebbe slittare), i proprietari di autoveicoli con oltre 35 kW con bollo scaduto ad aprile 2008 e che risiedono in Regioni che non hanno stabilito termini diversi.
Modello Unico. Per il modello cartaceo, il termine per la presentazione è previsto per il 30 giugno. Ma sarà un appuntamento per pochi: ossia i contribuenti che non possono utilizzare il modello 730 perché privi di datore di lavoro o perché non sono titolari di redditi di pensione. Per il modello Unico telematico e precompilato, è invece confermato il termine del 31 luglio, ma è già disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate «Unico Web», il modello di dichiarazione dei redditi per le persone fisiche che potrà essere compilato e inviato online: il contribuente troverà già le informazioni relative alla dichiarazione dell’anno precedente che potranno essere confermate o modificate.
Le novità di Unico. Scattano quest’anno le nuove aliquote Irpef, mentre il sistema di deduzioni è sostituito dalle detrazioni per carichi familiari. Tra le altre novità, il bonus incapienti - 150 euro ai contribuenti con reddito complessivo inferiore a 50mila euro e imposta netta pari a zero nel 2006 - e la detrazione del 19% prevista per le famiglie con figli studenti universitari che vivono in affitto in un’altra città.