Scajola: "Incentivi per elettrodomestici e auto"

La proroga degli incentivi per sostenere i consumi e favorire i
prodotti ad alta efficienza energetica non è stata inserita in
Finanziaria, ma arriverà con un decreto ad hoc con l'inizio del 2010. L'annuncio del ministro dello Sviluppo economico 

Roma - Arriverà a gennaio il decreto legge con la proroga degli incentivi destinati a sostenere i consumi e a favorire i prodotti con una più alta efficienza energetica e minori emissioni di CO2. Questa l’indicazione fornita oggi dal ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola al termine del Consiglio Energia Ue, che ha dato via libera al pacchetto di interventi sull’efficienza energetica. Secondo fonti del ministero, l’intervento per decreto è conseguente al fatto che la proroga degli incentivi per le auto e gli elettrodomestici non è stata inserita in Finanziaria e quindi c’è un ampio consenso sul riproporla con un provvedimento ad hoc da varare in un secondo tempo all’inizio del nuovo anno.

Aiuti europei Con il pacchetto "efficienza energetica" le famiglie europee risparmieranno 300 euro l'anno. Scajola si dice soddisfatto per l'accordo politico sul pacchetto Ue di misure sull'efficienza energetica. "L'Italia ha assunto un ruolo di leadership - ha dichiarato il ministro - nel negoziato che ha portato alla positiva definizione del pacchetto 'efficienza energetica', che permetterà alle famiglie europee un risparmio di 300 euro l'anno, grazie a minor consumi energetici che vuol dire minori emissioni nell'ambiente". Scajola ha sottolineato che "le misure introdotte sul rendimento energetico degli edifici, sull'etichettatura degli elettrodomestici e dei pneumatici avranno anche l'effetto di stimolare l'innovazione tecnologica delle imprese verso un sistema più efficiente, come stiamo facendo in Italia grazie alle misure adottate dal governo Berlusconi per incentivare la ristrutturazione degli edifici e l'acquisto di elettrodomestici a minor consumo". Il pacchetto europeo stabilisce rigorosi livelli minimi di prestazioni energetiche per la costruzione e la ristrutturazione degli edifici, un sistema di etichettatura degli elettrodomestici basato su nuove classi di efficienza e un innovativo sistema di etichettatura dei pneumatici, che evidenza il consumo di carburante (i nuovi modelli consentono fino al 10% di risparmio).