Scala, la bacchetta va a Barenboim e si pensa a un concerto con il Papa

Ci sono voluti sei anni e otto mesi, ma dal primo dicembre il Teatro alla Scala avrà un nuovo direttore musicale. Sarà il maestro Daniel Barenboim a ricoprire il prestigioso incarico, vacante dal 2 aprile del 2005 quando Riccardo Muti se ne andò, dopo un periodo tempestoso, dal vertice del teatro scaligero. Ma i «colpi di teatro» non sono finiti. Per la visita a Milano di papa Benedetto XVI , il progetto è di invitare il Santo Padre al Piermarini. Se ne è parlato ieri nel corso della riunione operativa a Palazzo Marino in cui si è cominciato a discutere in concreto del VII Incontro mondiale delle famiglie, il «grande evento» che sarà ospitato a Milano tra il 30 maggio e il 3 giugno del 2012. Benedetto XVI sul palco reale della Scala, magari con una platea di sindaci in fascia tricolore per festeggiare la Repubblica il 2 giugno