Alla Scala Domani giorno chiave per il bilancio

Domani per la Scala sarà il giorno della verità. Infatti il Consiglio dei ministri dovrà approvare il Milleproroghe e si saprà se i tagli ai fondi pubblici per lo spettacolo saranno ridotti. Se non lo saranno, «superare il 2011 - ha spiegato il sovrintendente Stephane Lissner - sarà molto difficile». Anche il vicepresidente del Cda, Bruno Ermolli, ha detto che è «talmente forte la contrazione prevista del Fondo unico per lo spettacolo che per la Scala sarà veramente difficile svolgere la propria attività». Entrambi hanno comunque sottolineato che non sarà cancellato alcun spettacolo anche perché c’è quasi sempre il tutto esaurito. Però il rosso di bilancio sembra sempre più vicino.