Scalata Bnl, indagati i vertici Unipol

Svolta nell’inchiesta che da aprile la Procura di Roma conduce per aggiotaggio informativo e ostacolo all’attività di vigilanza della Consob sulla scalata Unipol a Bnl. Alti dirigenti della compagnia assicurativa di Bologna sono stati iscritti nel registro degli indagati, ma i nomi dei manager sono top secret. Tra questi, alcune fonti de Il Giornale indicano Giovanni Consorte, amministratore delegato di Unipol. Ma il pm Toro, smentisce: «L’attività istruttoria è segreta e quindi smentisco qualsiasi nome che viene o verrà indicato dai giornali». La svolta giudiziaria si fonda sull’analisi dei comunicati stampa emessi da Unipol nei mesi caldi della scalata.