Una scalata da Maestri: l’ex assessore corre da sindaco

È il lavoro il capitolo di punta del programma di Arrigo Maestri, ex assessore al bilancio, allo sport e alla pubblica istruzione nel Comune di Piacenza per un intero decennio. Correvano gli anni Ottanta e Maestri era un politico di belle speranze che aveva raggiunto traguardi locali di grande importanza. Oggi quel curriculum costruito nel tempo con meticolosa pazienza gli vale la candidatura a primo cittadino di Agazzano per la Casa delle libertà, dove Maestri tenterà la difficile impresa di scalzare il sindaco uscente Lucia Bongiorni, capolista di «Tuttagazzano», una lista civica che si ispira alla sinistra.
Maestri si propone come l’alternativa di centrodestra e punta a conquistare la fascia tricolore di Agazzano. Il suo intento è quello di donare un futuro all’economia del paese del Piacentino, cercando di incentivare il lavoro favorendo infrastrutture, concedendo sgravi fiscali a chi investe aprendo attività imprenditoriali nel comune emiliano sia a livello artigianale sia industriale.
Ma Maestri punterà anche a un altro traguardo ambizioso: favorire il turismo di una località che attira dalla Lombardia molte famiglie in cerca di pace e relax che qui hanno trovato un ambiente accogliente e la seconda casa. Insomma un buen retiro che Maestri vorrebbe incoraggiare fornendo alla zona quelle potenzialità di ricettività e di richiamo che potrebbero far crescere il Paese senza lasciare mano libera alla speculazione edilizia che minaccia la zona.