Uno scalatore in alternativa al pallanuotista

La sfida, se non altro, sarà sportiva. A contendere il ruolo di primo cittadino al pallanuotista campione olimpico nonché sindaco uscente di Sori, Luigi Castagnola, è sceso in campo Maurizio Oliveri, appassionato di montagna, esperto di canyonning e ascensioni. Una passione che nel 1999 lo ha portato a conquistare la vetta del Kilimangiaro. Ma ieri Oliveri, che di mestiere fa il Vigile del Fuoco a Rapallo, ha dato il via a tutt'altra arrampicata. Presso la Società di mutuo soccorso di Sori, è partita per Oliveri la scalata alla poltrona di sindaco con la presentazione ufficiale della lista «Sori Democratica».
Una lista civica che «affianco a personalità indipendenti dalla politica riunisce le diverse anime della sinistra locale con iscritti a Rc, Idv e Pd», ha spiegato il candidato sindaco nel presentare i candidati consiglieri. A partire da Marco Benvenuto, esponente di Rc che nel 2004 si era candidato a sindaco in opposizione all'altra lista (civica) di centrosinistra di Luigi Liccardo. Una divisione che aveva spianato la strada alla vittoria di Castagnola che presenterà la sua squadra martedì sera alle 21 presso il teatro comunale. Tra i candidati di Oliveri vengono confermati i consiglieri uscenti Giulio Castagnola e Gian Battista De Bilio. Tra i neoaspiranti spiccano nomi conosciuti come Fabio Patella (presidente dell'associazione amici del mare), Vincenzo Toracca (ex giudice conciliatore), Mirco Pagano (della locale Sms), Mauro Carbone (con un passato nella consulta giovanile Nuova Sori). E poi Anna Alberico (ricercatrice storica), Veronica Annunziati (impiegata), Bruna Benvenuto (impiegata), Marcello Cossu (operaio edile), Rosanna Giovinazzo (funzionario statale e revisore dei conti). E se la più giovane (27 anni) è Irina Guazzotti con una laurea in Scienze naturali, non mancano una scenografa formatasi a Londra alla Motley School (Maria Pischedda) e un regista Rai, Mario Mariani. Mentre il più popolare è sicuramente Piero Chiavacci di professione: tassista di Sori.