Scaldabagno perde gas Egiziano intossicato

Versa in gravi condizioni un immigrato egiziano, di 20 anni, che è rimasto intossicato dal monossido di carbonio e ha avuto un arresto cardiaco nella sua abitazione di via Gulli. I medici del 118, intervenuti sul posto, lo hanno rianimato e trasportato all’ospedale San Paolo. È successo ieri pomeriggio, intorno alle 15.30, quando il giovane si è chiuso in bagno per fare una doccia. A causare l’intossicazione, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato uno scaldabagno non a norma installato in casa.