Scalfaro, il Che del Pd

Certo che a guardarlo non si direbbe. Con quell’aria un po’ d’antan, sempre in abito scuro, composto e moderato, così come si addice a un signore della sua età, il senatore a vita Oscar Luigi Scalfaro facciamo fatica a immaginarcelo aggirarsi tra gli stand della Festa dell’Unità. E invece eccolo lì, lui, l’ex democristiano, cattolico ultraortodosso, intervenire a un dibattito organizzato al ritrovo Pd di Caracalla. A ricordare i toni dei tempi di militanza nella Dc, però, le parole che riserva ai giudici: «La protezione ad oltranza della categoria è sbagliata. Se i magistrati si infilano nella politica la situazione diventa intollerabile. Peccato che, accanto, una bancarella venda magliette di Che Guevara. Che avrebbe detto il suo vecchio amico Mario Scelba?