Scamarcio: voto a sinistra ma il migliore è Berlusconi

Riccardo Scamarcio (nella foto), il sex symbol dell’immaginario femminile di Tre metri sopra il cielo non ha mai fatto mistero delle sue simpatie che lo hanno portato a votare Rifondazione comunista e a sostenere Veltroni. Un ruolo nella vita e nella fiction, perché Scamarcio ha appena finito di girare Il grande sogno in cui veste i panni di un poliziotto che passa tra i sessantottini e diventa un rivoluzionario. Eppure il bel Riccardo è molto critico con i suoi, inteso come «compagni», e non lesina critiche: «Sono i peggiori perché non sono in grado di rappresentare i buoni propositi che pure hanno», spiega all’Espresso nel numero in edicola oggi. E aggiunge: «Il migliore è Berlusconi. È fantastico, irraggiungibile anche perché è il padrone della produzione. Sceglie il posto più bello nel momento più giusto e ritaglia camei come e dove vuole».