Scambi oltre i 5 miliardi

La Borsa di Milano chiude sugli scudi, in pole position rispetto alle altre piazze del Vecchio Continente. A tirar su l’indice sono stati titoli come Generali, Telecom, Fiat e Mediobanca. In una giornata particolarmente calda dal punto di vista finanziario, il Mibtel guadagna lo 0,83% a 28988 punti mentre lo S&P/Mib sale dello 0,89% a 37721 punti. Bene anche l’All Stars che guadagna lo 0,47% a 16092 punti. Il controvalore degli scambi è stato di 5,2 miliardi di euro (in ascesa rispetto ai 3,9 miliardi della vigilia). Chiusura in rialzo del 3,19% anche per Telecom Italia che guadagna sulle attese di buoni risultati nel 2005. Positiva Pirelli (più 1,88%). In progresso Fiat (più 1,39%), rafforzata dalle parole dell’amministratore delegato di Intesa, Corrado Passera. Tra i titoli migliori delle blue chip c’è Campari che ha segnato un progresso del 5,77%. Bene, nel settore moda, Stefanel: il titolo segna un rialzo del 4,24%. Giornata nera invece per Lazio che lascia sul terreno il 5%. In ribasso, anche se moderato, Aem, nel giorno in cui è stato firmato l’accordo con Acsm Como: il titolo cede lo 0,11% a 1,757 euro.