Scambi record: 6,3 miliardi

Piazza Affari conferma il trend positivo in essere da parecchie riunioni, ed ieri ha ritoccato livelli record, per finire poco sotto, a quota 30.209 dell’indice Mibtel, mentre l’indice S&P/Mib segna un nuovo massimo dalla sua nascita. Anche gli scambi sono in costante aumento, indicati ieri per un controvalore di oltre 6,3 miliardi. Sottotono le maggiori blue chips, l’interesse del mercato si è rivolto a segmenti particolari, come i titoli tecnologici; tra questi Fastweb cresce di oltre il 3%, premiata dal giudizio «buy» di Deutsche Bank; report positivo anche per Stm che fa crescere la quotazione di circa il 3%; mentre in direzione opposta Tiscali, perde oltre il 4%. Mercato in attesa per i bancari, sui quali si attendono ulteriori novità; correggono dai massimi Intesa e S.Paolo, cresce Capitalia(più 2,3%), ma nuovi fermenti si notano tra le «popolari» con Verona-Novara sostenuta, che migliora dell’1% in vista di novità sia sul fronte Bpi che su quello di integrazione con Cattolica, a sua volta in rialzo del 2,9%. Moti di assestamento negli energetici, irregolari i titoli del gruppo Pirelli, ancora giù Alitalia(meno 9,1%), per i rumors che davano per certo un aumento di capitale.