Le scambia per ladre e prende a fucilate sua figlia e la nipote

Ha sparato contro le due ombre che lui sostiene aveva scambiato per ladri: invece si trattava di sua figlia tredicenne e della nipote ventenne. Per fortuna le ragazze, hanno riportato solo ferite di striscio. L’uomo, di Terzigno, nel Napoletano, è stato denunciato dagli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano per lesioni colpose. Due notti fa le due giovani erano rientrate a casa a tarda ora in via Campitelli, nel Comune alle falde del Vesuvio. Qualche rumore di troppo proveniente dal garage ha insospettito l’uomo che aveva subito in passato alcuni furti nella sua abitazione. Così, senza pensarci troppo, ha imbracciato il fucile e ha fatto fuoco, colpendo le due giovani. Non in maniera grave. Dopo i primi soccorsi nella clinica Santa Lucia di San Giuseppe Vesuviano le giovani sono state portate all’ospedale Cardarelli. La tredicenne - secondo le notizie diffuse dalla Questura di Napoli - è stata dimessa mentre la cugina ventenne resta ancora in osservazione.