A Scampia la prima salumeria con kit per tossici

Nel corso di una serie di controlli "mirati" la polizia ha individuato la prima rivendita di alimentari "specializzata" nella
vendita di siringhe e ogni altro materiale utilizzato per il taglio
della droga

Napoli - Il dramma della droga è sempre più preoccupante. Certo che pensare di combatterlo andando a controllare persino le salumerie sembra davvero troppo. Eppure, a quanto si apprende, alcune salumerie di Scampia vendevano kit per la droga ai tossicodipendenti. La scoperta è stata fatta dalla polizia che, nel corso di una serie di controlli effettuati dagli agenti del commissariato del quartiere napoletano in collaborazione con l’ufficio igiene della Asl Napoli 1, sulle licenze ed il rispetto della normativa sanitaria, ha individuato la prima rivendita di alimentari "specialista" nella vendita di siringhe e ogni altro materiale utilizzato per il taglio della droga.

Sequestrate siringhe e fialette Sono 451 le siringhe sequestrate e 80 fialette di solventi per miscelare gli stupefacenti. Al titolare della salumeria è stata anche elevata una sanzione amministrativa di duemila euro per alcune contravvenzioni specifiche di settore. Nel corso della operazione, in alcune zone limitrofe al campo Rom di via Cupa Perillo, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato tra le sterpaglie una carabina, risultata rubata, e 200 cartucce di vario calibro.