Scandalo Hp Spese gonfiate Si dimette super manager

Più che la molestia sessuale, poté il denaro. Mark Hurd, presidente e amministratore delegato della Hewlett-Packard, primo produttore di Pc al mondo, ha presentato ieri le sue dimissioni dopo un’inchiesta interna partita per le accuse di molestie sessuali formulate da un’ex collaboratrice del gruppo informatico. La donna ha smentito di aver avuto rapporti sessuali con il manager, ma sarebbero emerse alcune note spese gonfiate. Da qui il siluramento per «Non per soldi ma per aver tradito i valori». Nominata Ceo ad interim Cathie Lesjak.