Scandalo Italease, cinque arresti In manette anche l'ex ad Faenza

L'ex amministratore delegato finito in manette insieme ad altre quattro persone. Sotto la sua gestione la società avrebbe versato milioni di euro in provvigioni ai mediatori che collocavano i derivati

Milano - L'ex amministratore delegato di Italease Massimo Faenza e altre quattro persone sono state arrestate questa mattina dalla guardia di finanza su ordine del giudice preliminare Cesare Tacconi. L'accusa per tutti è di associazione a delinquere finalizzata all'appropriazione indebita ai danni della stessa Italease. Sotto la gestione di Faenza, Italease avrebbe versato provvigioni per milioni di euro ai mediatori che si occupavano di collocare derivati. Una parte delle provvigioni sarebbero tornate in nero, anche all'estero, ad amministratori della banca. Faenza è attualmente indagato anche a Roma in relazione i rapporti di Italeaese con l'immobiliarista Danilo Coppola.

Le altre persone arrestate sono: Massimo Sarandrea, ex responsabile dell'ufficio financial banking di Italease; Roberto Fabbri, ex vicedirettore generale business sempre di Italease; e i due consulenti-intermediari Claudio Umberto Calza e Luca De Filippo. Anche loro sono accusati di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Reato contestato anche a Faenza, il quale è l'unico inoltre ad essere accusato di ostacolo all'attività di vigilanza della Consob. Le indagini riguardano gli anni che vanno dal 2005 e la scorsa estate.

L’8 gennaio Italease aveva comunicato di aver presentato in procura a Milano un esposto denuncia-querela nei confronti di ex dipendenti e procacciatori, che non lavorano più per il gruppo, per ipotesi di reato commesse a suo danno. Da tempo i pm milanesi conducevano un’inchiesta per aggiotaggio informativo, false comunicazioni sociali e ostacolo all’autorità di vigilanza. Agli atti, oltre all’esposto e a documentazione fornita dalle indagini interne della nuova dirigenza, un rapporto Consob e l’esposto del luglio scorso con cui Bankitalia - che stimava perdite da derivati per Italease per 500 milioni di euro - chiese il rinnovo dei vertici della banca.

Nuova giornata di passione per il titolo Banca Italease che, complice anche il calo generale dei mercati, cede il 5,57%. A causa degli scandali finanziari che hanno portato all’arresto dell’ex Ad Massimo Faenza il titolo Banca Italease ha ceduto nell’ultimo anno l’85% del suo valore.