Lo scandalo Sciacalli in azione durante il nubifragio

La pioggia, il fango stanno ancora invadendo scantinati e negozi quando gli sciacalli entrano in azione. Nel ponente genovese la denuncia dei commercianti si alza forte. I cittadini indignati abbandonano anche la proverbiale ritrosia di fronte alle telecamere e affidano al telegiornale di Telecity tutta la loro rabbia: «Li abbiamo visti rovistare ovunque, incuranti di quanto stava accadendo. Erano romeni, li abbiamo sentiti». L’azione degli sciacalli è rapida e approfitta del momento di massima confusione, dello scoramento di chi sta piangendo davanti alla rovina. Già il giorno dopo gli episodi diminuiscono perché il ponente genovese prova a rialzarsi e a reagire.
Così come prova, con grande difficoltà, a reagire anche Varazze, nonostante i gravi problemi legati allo smaltimento dei rifiuti visto che la discarica della Ramognina è inaccessibile e tutta la spazzatura deve essere portata a Casanova dove già smaltiscono molti altri Comuni. Anche oggi scuole chiuse per le difficoltà di spostamento degli scuolabus.