Scanu: il duetto con Alessandra mi ha aiutato

Il vincitore del festival  ringrazia la sua ex collega di Amici Alessandra Amoroso che ha duettato
con lui nella serata di giovedì. Pupo: "Dedico questo secondo posto a Gianni Bella". Mengoni: "Io vincitore? Non ci ho mai creduto"

Sanremo - "Indubbiamente il duetto con Alessandra mi ha aiutato a rientrare in gara. Devo dirle grazie, così come devo ringraziare i miei fan. C'era una grande sintonia tra noi". Così il vincitore del festival di Sanremo Valerio Scanu, durante la conferenza stampa all'Ariston, ringrazia la sua ex collega di Amici Alessandra Amoroso che ha duettato con lui nella serata di giovedì.

Pupo "Gianni Bella è uno dei più grandi compositori italiani, ha seguito il festival e legge i giornali, ma non è in grado di parlare per una grave malattia. L'amico Pupo, presidente della Nazionale Cantanti, è vicino a Gianni Bella e gli dedica questo secondo posto". Lo ha detto Pupo, dopo la finale del Festival di Sanremo 2010, dove è arrivato secondo con Italia amore mio, cantata insieme a Emanuele Filiberto e Luca Canonici.

Mengoni "Non so se era giusto che io vincessi questo Festival per cui non ci ho mai creduto. Sono da poco in questo mondo, conosco i miei limiti. Sono molto felice, felicissimo. Anche se adesso sono distrutto perché una settimana a Sanremo ti ammazza". Così Marco Mengoni ha commentato la finale che lo ha visto arrivare terzo con 'Credimi ancora'. "Sono venuto qua per fare una bella esperienza - ha detto l'ex vincitore di X Factor -. E' veramente bellissimo, durante l'esibizione ho visto l'orchestra piangere. Sono felicissimo di essere arrivato qui. Anche il decimo posto era per me una vittoria". "Questa vittoria la dedico a me e alle persone che persone che entrando in un negozio di dischi ne comprano uno mio", ha aggiunto. A una domanda se avesse sentito Morgan, ha risposto: "No, credo che sia abbastanza tartassato. Ma ho saputo che ha rilasciato alcune interviste in cui ha detto che gli fanno schifo tutti e che gli sono piaciuto solo io".

Emanuele Filiberto "Credo che molte persone abbiano votato la sincerità di un testo con una bella musica orecchiabile. E li ringrazio per questo. Molti italiani si sono riconosciuti in queste parole e questo è importante per me" ha detto il Principe Emanuele Filiberto di Savoia.