La scaramanzia partenopea:tra funerali e necrologi

Calcio e scaramanzia. Due passionib che infiammano Napoli.
Necrologi ed estreme unzioni, per fortuna solo recitate. La città partenopea si prepara così alla finale tra Italia e Spagna, con riti scaramantici rigorosamente da svolgere all'ombra, perché oggi la colonnina di mercurio raggiunge vette inesplorate. Questa mattina, in Via Marina, è stato messo in scena un vero e proprio funerale alla Spagna con tanto di bara vera, messa a disposizione dall'agenzia funebre Gaetano Trombetta, che già in occasione della finale dei mondiali del 2006 aveva dedicato questo rito speciale alla Francia.

"Un pò per scaramanzia e un pò per divertimento, così è nata l’idea", spiegano dalla ditta Trombetta. Poi precisano: "La bara è nuova, mica usata", ché non si sa mai cosa può succedere in tempo di crisi Il "funerale" ha coinvolto tanti passanti che si sono uniti con sciarpe con i colori della bandiera italiana e le tombe da stadio. Sono inoltre comparsi in più punti della città gli immancabili necrologi con l’annuncio della morte della Spagna: "Le esequie - informa il manifesto - muoveranno dallo stadio di Kiev fino a tutta la Spagna".