Scarcerata la superterrorista Mohnhaupt

da Berlino

Una delle più pericolose terroriste tedesche, Brigitte Mohnhaupt, 57 anni, già membro del direttivo delle Raf (la Rote Armee Fraktion) è stata scarcerata ieri dalla prigione di Aichach, in Baviera, dove ha scontato 24 anni della condanna all'ergastolo ricevuta per nove omicidi, tra cui quello del Procuratore capo dell'allora Germania Federale, Siegfried Buback, del responsabile della Dresdner Bank, Juergen Ponto, e del presidente della Confindustria Hans-Martin Schleyer.Il suo rilascio anticipato con la condizionale era stato deciso da un tribunale di Stoccarda e aveva suscitato un ampio dibattito e polemiche, soprattutto perché la Mohnhaupt non si è mai voluta dichiarare pentita.