Scarcerato minaccia la sua ex e torna in cella

Era già finito in carcere una volta per aver perseguitato, minacciato e picchiato la sua ex fidanzata, una studentessa di 19 anni. Poi, una volta scarcerato, Y. J., 27 anni, ha ripreso a molestarla, minacciandola di morte e tentando di costringerla a fornire, durante il processo, una versione dei fatti che lo scagionasse. Il giovane italiano è stato arrestato dallo stesso magistrato che lo sta giudicando per i primi episodi poiché «è emerso un quadro allarmante di pericolo, di inquinamento probatorio, e di reiterazione del reato». Il 2 maggio infatti la donna camminava in corso Sempione con il figlio avuto da lui. Lui si è avvicinato e le ha strappato il cellulare mentre lei tentava di chiamare la polizia: «Se non ci accordiamo ti faccio perdere il bambino», le avrebbe intimato. Il 5 giugno, l’ha incontrata a porta Genova, l’ha strattonata prima per un braccio e poi per il collo e l’ha nuovamente minacciata: «Ti prendo a calci fino a domani ed entro la settimana prossima ti ammazzo». Ora è in carcere.