Scaroni «stringe» l’asse con Gazprom

Eni

Si è svolto ieri, a Mosca, un incontro di lavoro fra l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, e l’omologo di Gazprom, Alexey Miller. I manager, si legge in una nota, hanno discusso «le prospettive di sviluppo della collaborazione nel settore oil&gas». In particolare, hanno portato avanti i negoziati per lo scambio di asset nell’ambito dell’accordo strategico tra le due compagnie: è noto che esistono trattative aperte per dare una quota di Enipower a Gazprom come pure esistono progetti per operazioni congiunte in Nord Africa. Miller e Scaroni, inoltre, «hanno esaminato lo stato di avanzamento del progetto South Stream».