Scarpe ai cani poliziotto per non offendere la sensibilità musulmana

Londra. I cani anti-droga e anti-esplosivo della polizia britannica si metteranno le scarpe per perquisizioni in moschee o nelle abitazioni dei musulmani. Lo ha deciso l’Associazione degli ufficiali della polizia inglese, per salvaguardare la sensibilità delle diverse comunità religiose. Infatti, spiegano gli agenti, il cane è considerato dagli islamici un animale impuro e membri della comunità musulmana nel Paese avevano in passato lamentato l’uso degli animali per perquisizioni. Non tutti i musulmani inglesi sono però d’accordo: per Ibrahim Mogra, uno degli imam più importanti del Paese, le misure prese dalla polizia non sono necessarie: «Se per questioni di sicurezza è richiesto l’invio di cani in una casa - ha detto al Times - così deve essere fatto».