Scatta il codice rosso, da domani in città sarà massima allerta

Il 118 contro il caldo oggi mette in campo sei ambulanze in più. E altrettanto farà domani che si preannuncia come la giornata più pericolosa di questo torrido periodo.
Dopo che per due giorni la protezione civile ha messo in guardia la popolazione con il codice arancione, che prevede rischi per la salute di anziani e bambini, domani scatterà la massima allerta. Il codice rosso che segnala che il caldo può mettere a repentaglio la salute delle persone di tutte le età. Il 118 non ha aspettato il momento di maggiore crisi, già da tre giorni, infatti, ha potenziato il parco mezzi: sei autoambulanze in più al giorno, quattro al mattino e due al pomeriggio.
Per ora non sono servite per l’emergenza caldo, ma sono state comunque utili. Eccome. «Ci hanno aiutati ad assecondare le nostre necessità - spiega il responsabile del servizio Giovanni Sesana -, ci hanno permesso di non avere momenti di crisi. Non ci siamo mai trovati scoperti, senza ambulanze, per rispondere alle chiamate. Chiamate che per tre giorni consecutivi hanno raggiunto quotidianamente quota 1.900». Ma non c’è stato superlavoro soltanto per il centralino del 118, anche i pronto soccorso hanno avuto un gran da fare, tant’è vero che gli ospedali cittadini registrano il tutto esaurito e non per l’eccezionale ondata di caldo ma per gli accorpamenti dei reparti di medicina. Ieri è stata la volta del Sacco, del Niguarda, del San Carlo e del Policlinico.