Scatta Impregilo risale Mediaset

Piazza Affari conclude in crescita una delle settimane più nervose degli ultimi anni: l’indice Ftse Mib segna un rialzo finale del 3,68% a 15.778 punti (+3,36% l’Ftse All Share), incrementi che le permettono di chiudere ieri come il miglior mercato azionario europeo. Recupera il settore bancario con Intesa Sanpaolo (+8,82%), Ubi banca (+9,34%), Mediolanum (+8,35%) e Unicredit (+5,43%). Tra i titoli principali notevole la corsa della Banca popolare Milano (+11,66% a 0,38 euro) seguita da Impregilo (+11,83%) dopo la sigla del contratto del terzo valico ferroviario dei Giovi. Della stessa intesa ha usufruito nel paniere minore Maire Tecnimont che, insieme a Impregilo, partecipa al raggruppamento di imprese che fa da general contractor: il titolo è cresciuto del 23,7 per cento.
Dopo i conti, forti acquisti inoltre sia su Tod’s (+7,29%) sia su Telecom Italia (+5,32%). Più cauta Generali (+2,31%) e soprattutto Eni (+1,36%). In parziale recupero Mediaset (+1,82%). Tra i titoli minori vola Zucchi (+29,6%) sotto aumento di capitale e molto bene Astaldi (+14,4%) dopo i conti e una commessa in Turchia.