Scatto della Roma dopo le rassicurazioni dell’ad Rosella Sensi

Balzo in Borsa per l’As Roma che a Piazza Affari, dopo una serie di sospensioni, ha chiuso le contrattazioni con un rialzo del 21,77% a 0,736 euro. Il mercato specula circa una possibile cessione della società da parte della Compagnia Italpetroli, nonostante la smentita dell’amministratore delegato Rossella Sensi, che domenica - dopo la vittoria sulla Fiorentina - ha confermato l’impegno della famiglia a rimanere al proprio posto e smentito ipotesi di stampa su una possibile vendita. Queste indiscrezioni, però, vanno avanti già da diverse settimane: secondo i bene informati, la famiglia Sensi avrebbe intenzione, su consiglio delle società di revisione, di vendere la maggioranza delle azioni - che detiene attraverso l’holding Italpetroli - perché l’investimento viene ritenuto troppo costoso.