La scelta del nome? Deciderà la gente

Un partito che nasce dal basso, dalla gente. La spinta degli elettori del centrodestra, ma non solo, ha convinto il leader Silvio Berlusconi a uno scatto in avanti: il nuovo soggetto politico lo vogliono gli otto milioni che nei giorni scorsi hanno firmato per chiedere lo sfratto del governo Prodi. Ma come si chiamerà la nuova forza? Lo deciderà la gente. «Popolo della libertà» o «Partito della libertà», il nome «sarà scelto da un’assemblea di cittadini», ha assicurato il Cavaliere. Per ora vanno bene entrambi. E infatti ieri, sullo schermo alle spalle di Berlusconi, si alternavano le due opzioni.