In scena anche Caprioglio, Gassman e Stefano Accorsi

Corte (13-21 ottobre) «Le nozze di Figaro» con Tullio Solenghi. Duse (16-21 ottobre) «La fine è il mio inizio» con Mario Maranzana. Corte (23-28 ottobre) «Le voci di dentro» con Luca De Filippo, regia di Francesco Rosi. Duse (24-28 ottobre) di Dario Fo e Franca Rame «Coppia aperta, quasi spalancata» con Alessia Vicardi e Lorenzo Anelli. Corte e Duse 29 dal ottobre al 4 novembre «Festival della Scienza» fuori abbonamento. Duse (7-11 novembre) «Bahamut», con Antonio Rezza (anche regista insieme con Flavia Mastrella). Corte (8-11 novembre) di Pippo Delbono «Questo buio feroce». Corte (13-25 novembre) di Carlo Goldoni «La famiglia dell'antiquario» con Eros Pagni. Duse (14-18 novembre) «L'una e l'altra» con Paola Mannoni e Ludovica Modugno. Duse (20 novembre-2 dicembre) di Mara Baronti «India» con Mara Baronti. Corte (27 novembre-2 dicembre) di Sofocle «Elettra» con Lina Sastri. Corte (4-9 dicembre) di Friedrich Schiller «Maria Stuart» con Anna Bonaiuto e Frédérique Loliée Corte (11-16 dicembre) di Carlo Goldoni «Il teatro comico» con Patrizia Milani e Carlo Simoni. Duse (11-16 dicembre) di Peter Shaffer «Black comedy» con Viviana Toniolo, Stefano Altieri, Debora Caprioglio e Giorgio Lupano. Corte (18-23 dicembre) di William Shakespeare «Otello» con Sebastiano Lo Monaco. Duse (18-23 dicembre) di Thomas Middleton e William Rowley «The changeling» (Gli incostanti). Corte (15 gennaio-3 febbraio) (Teatro Stabile di Genova) di Joseph Conrad «L'agente segreto». Duse (16-20 gennaio) di William Shakespeare «Riccardo III» con Jurij Ferrini. Duse (22-27 gennaio) di Corrado Augias e Vladimiro Polchi «Aldo Moro una tragedia italiana». Duse (29 gennaio-3 febbraio) di Elio Petri «Roma ore 11». Corte (5-10 febbraio) di Anton Cechov «Tre sorelle». Duse (6-10 febbraio) di Conor McPherson «Il pergolato dei tigli» fuori abbonamento con Pier Luigi Pasino, Vito Saccinto e Marco Taddei, regia degli interpreti. Teatro della Corte dal 12 febbraio al 17 febbraio (Ballandi Entertainment Teatro Stabile di Genova) di Vincenzo Cerami, Riccardo Cassini, Mariangela Melato e Giampiero Solari «Sola me ne vo...» con Mariangela Melato, regia di Giampiero Solari. Teatro Duse dal 13 febbraio al 24 febbraio (Teatro Biondo Stabile di Palermo) di Eugène Ionesco «Il re muore» con Nello Mascia e Alvia Reale, regia di Pietro Carriglio. Teatro della Corte dal 19 febbraio al 24 febbraio (Teatro Stabile d'Abruzzo Società per Attori) di Reginald Rose «La parola ai giurati» con Alessandro Gassman, regia di Alessandro Gassman. Teatro della Corte dal 26 febbraio al 2 marzo (Teatro Stabile delle Marche Mercadante Teatro Stabile di Napoli) di Molière «Tartufo» con Valerio Binasco, Carlo Cecchi, Angelica Ippolito e Licia Maglietta, regia di Carlo Cecchi. Teatro Duse dal 27 febbraio al 2 marzo (Teatro Segreto) di Ruggero Cappuccio «Shakespea re di Napoli» con Lello Arena e Claudio Di Palma, regia di Ruggero Cappuccio. Teatro della Corte dal 4 marzo al 9 marzo (Teatro Eliseo) di Luigi Pirandello «L'uomo, la bestia e la virtù» con Leo Gullotta, regia di Fabio Grossi. Teatro Duse dal 5 marzo al 9 marzo (Teatro di Castalia) di Luigi Pirandello «Enrico IV» con Maurizio Donadoni, regia di Andrea Battistini. Teatro della Corte dall’11 marzo al 16 marzo (Lux T Fenice) di Warren Adler «La guerra dei Roses» con Giancarlo Zanetti e Laura Lattuada, regia di Ugo Chiti. Teatro Duse dal 12 marzo al 16 marzo (Narramondo Teatro) di Sofocle «Antigone» con gli attori della compagnia, regia di Carlo Orlando e Nicola Pannelli. Teatro Duse dal 18 marzo al 20 marzo (Fox & Gould) di Camillo Milli «Lo scavalcamontagne» fuori abbonamento, regista e interprete Camillo Milli. Teatro Duse dal 25 marzo al 6 aprile (Teatro Stabile di Genova, Compagnia Gank) di Robert Farquhar «Polvere alla polvere» con Antonio Zavatteri, Aldo Ottobrino e Alessia Giuliani, regia di Flavio Parenti. Teatro della Corte dal 27 marzo al 30 marzo (Teatro Metastasio Stabile della Toscana) di Stefano Massini «L'odore assordante del bianco» con gli attori della compagnia, regia di Stefano Massini. Corte (1 aprile 6 aprile), Teatro Stabile dell'Umbria Teatro Stabile di Torino, di Werner Fassbinder «Le lacrime amare di Petra Von Kant» con Laura Marinoni, regia di Antonio Latella. Teatro della Corte (8 aprile 13 aprile) di John Patrick Shanley «Il dubbio» con Stefano Accorsi, Lucilla Morlacchi, regia di Sergio Castellitto. Duse (9-13 aprile) di Roland Dubillard «I diavologhi», fuori abbonamento con Andrea Nicolini, Rosario Lisma. Teatro della Corte (15-20 aprile) da Fëdor Dostoevskij «Memorie dal sottosuolo» con Gabriele Lavia, regia di Gabriele Lavia. Teatro Duse (15-20 aprile), di Patrick Marber «La scelta del mazziere» con Massimo Brizi, Filippo Dini, Alberto Giusta, Aldo Ottobrino, Antonio Zavatteri. Teatro Duse (21-24 aprile) di Roberto Lerici «Un banale incidente» con Massimo De Rossi. Teatro della Corte (22-24 aprile) Marco Aime e Carla Peirolero «Gli stranieri portano fortuna», fuori abbonamento, Compagnia multietnica del Suk con Carla Peirolero. Teatro della Corte (8-10 maggio) Beppe Gambetta «Acoustic night 8 chitarre e non solo» con Beppe Gambetta, Jim Hurst, Missy Raines, Bruce Molsky. Teatro Duse 8 gennaio «Esercitazione» da Franz Kafka 12 gennaio ingresso libero «Il castello» con Maurizio Lastrico e gli allievi della Scuola di Recitazione, regia Massimo Mesciulam. Teatro Stabile di Genova alla Piccola Corte 14 maggio «Rassegna di drammaturgia contemporanea», 14 giugno «Daewoo» di François Bon (Francia) «Tre stelle sopra il baldacchino» di Michael Zochow (Germania) «Mojo» di Jez Butterworth (Inghilterra) «Ingannati» di Nicola Pannelli (Italia) «Time of darkness» di Henning Mankell (Svezia).