In scena le bambole di porcellana

Cherasco si conferma dinamico centro artistico ospitando ogni mese mostre in grado di suscitare un interesse sempre crescente. I visitatori dei mercati potranno conciliare questi due «volti» della realtà cittadina passeggiando tra centinaia di bancarelle e visitando due importanti esposizioni che proprio domenica chiuderanno i battenti.
Presso Palazzo Salmatoris è stata infatti allestita «Sottotraccia», personale di Corrado Alderucci, artista siciliano da tempo attivo a Torino. Nelle opere di Alderucci si ritrova la lumaca. Di lui Stefano Greco afferma: «L’autore raccoglie la lezione dei grandi maestri della pittura e del Rinascimento. Sfonda le barriere visive, si proietta oltre, verso i segreti della natura e dell’universo, immergendo il suo repertorio simbolico in un’atmosfera di ricchezza cromatica».
Presso la Chiesa di San Gregorio, invece, va in scena «Nostalgia: oggetti senza tempo», mostra della «Signora delle bambole» Marinella Lutri. Questa esposizione, giunta alla terza edizione, è stata fortemente voluta dai visitatori che negli anni scorsi l’avevano visionata, al punto che l’autrice ha pensato di arricchirla ulteriormente. Naturalmente le bambole di Bisquit saranno le protagoniste indiscusse e faranno sognare e tornare indietro nel tempo. Visi grassottelli e sorridenti, occhioni luccicanti, vestitini colorati e accurati sorprenderanno tutti. Pizzi, trine, merletti: di queste preziosità sono vestite le bambole. Per non parlare dei dettagli come scarpe, borsette e cappellini. Si potranno anche ammirare raffinati pezzi di porcellana Capodimonte, dalle dame, ai puttini, ai fiori.
Sarà un mondo incantato fatto di fate, gnomi, folletti, dai visi sornioni e un po’ furbetti, vestiti di fiori, di foglie, di campanelli tintinnanti, perché solo così tutto diventa una festa e non solo per gli occhi.
Legata alla mostra, nel pomeriggio di domenica, alle 14.30 presso la Chiesa di San Gregorio si terrà una «lezione» teorica nel settore della ceramica artistica con l’esponente di un’azienda leader nel campo, «Bedin Porcellane», che illustrerà le tecniche di preparazione e sviluppo della porcellana, che da oggetto comune si trasforma in oggetto d’arte.

Annunci

Altri articoli