Scende Pirelli Bene Tod’s e A2A

Chiusura in rialzo per Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib che guadagna l’1,78% a 14.861,64 punti e il Ftse All-Share che sale dell’1,84% a 15.697,82 punti. Grazie alla Libia, Eni balza del 6,33%. Bene anche Ansaldo Sts (+5,03%) e Finmeccanica (+1,38%). Bene anche Enel che sale del 2,14%. Non va altrettanto bene ai cosiddetti «titoli ciclici». Tra le banche, soffrono Intesa Sanpaolo (-2,65%) e Unicredit (-0,11%). Salgono invece Banco Popolare (+1,27%), Montepaschi (+0,71%) e Popolare Milano (+4,61%). Nel comparto industriale ancora in rosso Fiat. Il titolo del Lingotto legato all’auto cede il 2,32%, mentre Industrial termina con un rialzo dell’1,75%. Non va meglio alle altre quotate del comparto, con in difficoltà Pirelli (-2,49%) e Parmalat (-2,09%). Nel resto del listino, bene A2A (+3,58%), Diasorin (+3,06%), Generali (+2,56%), Telecom Italia (+4,17%), Terna (+1,95%) e Tod's (+2,15%). In rialzo le Europee tranne Francoforte che ha perso lo 0,11% a causa dei titoli legati al settore auto. Bene invece Parigi (+1,19%) e Londra (+1,03%).