Scendono ancora i prezzi delle fotocamere

La risoluzione arriva anche fino a 8 megapixel, alcuni prodotti possono registrare brevi filmati

da Milano

Aumenta la definizione delle fotocamere digitali e diminuiscono i prezzi. Non stupisce quindi che i nuovi modelli lanciati sul mercato abbiano proprio queste caratteristiche. Come accade per le new entry di casa Sony, ovvero la Cybershot Dsc-W30 e W50. Molto più compatte rispetto ai precedenti modelli, hanno una risoluzione di ben 6 megapixel e registrano filmati in qualità Vga in formato 640 per 480 pixel a 30 fps. Il prezzo delle due fotocamere, non ancora lanciate sul mercato europeo, dovrebbe aggirarsi sui 200- 250 euro. Sottile è invece la nuova Samsung Digimax L60 che punta su colorazioni accese e linee arrotondate. La scocca è in alluminio satinato particolarmente resistente, il display Lcd è da 2,4 pollici e il sensore ottico garantisce una risoluzione massima di 6 Mpixel. Registra filmati in formato Mpeg-4 stabilizzati e ad alta compressione. È disponibile anche una modalità a scatto continuo e una funzione Auto Exposure Bracketing (Aeb) che permette all’utente di scattare una serie di immagini con esposizioni differenti. Costa circa 300 euro. La nuova Olympus Stylus 810 svetta sulle concorrenti per un elemento particolarmente interessante: una risoluzione di ben 8 megapixel ai vertici della categoria e decisamente inusuale, ma gradita, per modelli così compatti. La nuova Stylus 810 ha un ampio display da 2,5 pollici fino a 4 volte più luminoso rispetto alle concorrenti e uno stabilizzatore di immagini digitali che provvede a creare un duplicato delle foto mosse. Costa circa 400 euro.