Sceneggiatori al cinema Syd Field nella giuria

Che cosa fa bello un film? Che cosa ne decreta il successo tra il pubblico? La storia, innanzi tutto, gli interpreti più o meno famosi, la mano del regista, ma anche, non ultima, la sceneggiatura. Questo dimostreranno americani, francesi, italiani e spagnoli che prenderanno parte alla seconda edizione del Festival internazionale di sceneggiatura cinematografica, promossa a Genova da Endas International Screenwriter Expò 2008 con il famoso sceneggiatore americano Syd Field nella giuria. La premiazione è prevista il 9 novembre al Teatro della Gioventù di via Cesarea, a margine di un workshop dal 10 al 15 novembre al Columbus Sea Hotel.
«Le opere italiane che ci sono pervenute sono soprattutto commedie leggere legate alle scuole o i licei - ha spiegato il responsabile Silvio Nacucchi - mentre quelle degli americani hanno al centro denunce sociali sulla povertà e lo sfruttamento e le sceneggiature sono scritte meglio».
L’iniziativa, patrocinata dal Ministero per le attività culturali, dagli enti locali tra cui la Regione Liguria e dal Consolato americano, è rivolta a sceneggiatori professionisti e non, ed è legata a un bando aperto sino al 31 luglio (www.endsexpo.org). C’è un premio assoluto di mille euro con agevolazione per la partecipazione al workshop e quattro altri premi per diversi generi.