Le scenografie di Luzzati diventano una mostra

Le scenografie di Emanuele Luzzati vengono esposte nella mostra inedita «Candido ovvero Emanuele Luzzati», curata dal Teatro della Tosse, che dal 26 dicembre al 26 gennaio, presso la chiesa di Sant’Agostino, permetterà ai visitatori di immergersi in una coloratissima atmosfera da paese dei balocchi.
La mostra esporrà le scenografie e le creazioni artistiche curate da Luzzati per il Teatro della Tosse, in spettacoli come «Opera Buffa», «Storia vera di Piero d’Angera che alla crociata non c’era», «La Bella e la Bestia», «Sandokan, Yanez e i Tigrotti della Malesia», «Il Conte Chicchera», «Il Paese dei Balocchi e Mangiafoco» o «La Storia di Re Bischerone», ospitate in una grande struttura disegnata dagli scenografi Rai Alida Cappellini e Giovanni Licheri. L’inaugurazione è per le ore 16 di mercoledì prossimo, quando alcune guide d’eccezione, ovvero «il gatto» (Enrico Campanati), «la volpe» (Alberto Bergamini) e il fisarmonicista Franco Piccolo accompagneranno i presenti. Per i più piccoli verrà rappresentato «Alì Baba», uno degli spettacoli di burattini del costumista Bruno Cereseto. A inizio 2008 la mostra, grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo e della Regione Liguria, sarà trasferita a Torino.
Il Teatro della Tosse, dopo lo spettacolo «La mia scena è un bosco» previsto per il prossimo 31 dicembre, continuerà l’omaggio al maestro Luzzati lungo tutto il 2008 attraverso la produzione di un suo nuovo «Candido».