Lo sceriffo De Luca si candida alla Regione Ma il Pd non lo sa

«Io avrei un grande programma, fare di questa regione il più grande cantiere d’Europa». Parole da candidato in pectore alla guida della regione quelle che il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha recentemente rilasciato a «Canale 9», tv locale campana, ai microfoni di Luigi Necco. Peccato che finora la candidatura del primo cittadino salernitano alle prossime Regionali non sia stata ufficializzata da nessuno nel Pd, suo partito di appartenenza, che sembrerebbe orientato a ripresentare Antonio Bassolino. Ma De Luca, 60 anni, già deputato dell’Ulivo, «battitore libero» della sinistra (è a favore delle ronde civiche ed è stato tra i primi sindaci a dotare di manganelli i vigili urbani) non è certo tipo da piegarsi alle direttive dall’alto: quando nell’aprile del 2008 vinse le elezioni comunali, lo fece contro lo stesso candidato ufficiale di Margherita e Ds.