Lo «scherzetto» della notte di Halloween: i prezzi sono aumentati

La festa di Halloween, la notte delle zucche illuminate e delle streghe in libera uscita, anche se appartiene alla tradizione dei paesi anglosassoni, è diventata ormai un appuntamento radicato nel nostro Paese, registrando una crescita media annua del 7-8 per cento. Si stima che nove milioni di italiani stasera si impegneranno a mascherarsi per rievocare macabre atmosfere celtiche, producendo un giro d'affari di oltre 300 milioni di euro.
Anche a Roma si moltiplicano le offerte dei locali notturni, discoteche e pub per questa notte agghiacciante, divenuta un secondo carnevale per la movida della Capitale, animato da maschere di megere, diavoli, zombi, vampiri, ragni, pipistrelli e personaggi dei più raccapriccianti film horror. Una vera moda d’importazione che alimenta il mercato delle zucche di plastica e, naturalmente quello dei «dolcetti» di cui è bene fare rifornimento per evitare da parte dei più giovani ritorsioni imprevedibili, come cambiare i numeri delle abitazioni, bussare alle porte e poi scappare.
Per questa «notte da paura», come rileva un’indagine dell’Adoc, si profilano, però, alcuni «scherzetti» per il portafogli dei festaioli romani, con rincari per l’acquisto di cappelli, maschere, travestimenti, zucche e dolciumi.
Il prezzo della zucca, simbolo per eccellenza della festa e ingrediente base di molti tipici piatti regionali salati e dolci, è in salita: dai 2 euro al chilogrammo del 2007 è arrivato a una media di 2,10 euro (+5%). Un chilo di dolciumi da 24,90 euro a 25,30 (+1,6). Chi deciderà di trascorrere la festa in un locale con serata a tema pagherà il 7,1% in più rispetto allo scorso anno, per mascherarsi spenderà in media 89 euro, considerando il costo del costume intero (+3% rispetto al 2007, per circa 51,50 euro) e dell’ingresso con consumazione al locale (37,50 euro). Può risultare conveniente indossare solo una maschera sul viso: il risparmio è assicurato, spendendo intorno ai 19,50 euro.
Decisamente più contenuta è la spesa per festeggiare Halloween in casa. Decorazioni, come vetrofanie e finte ragnatele, costano l’1% in più rispetto al 2007, in media poco più di 19 euro a prodotto. Per chi volesse rappresentare la testa di Jack-o’-Lantern, il vero simbolo di Halloween, ossia intagliare una zucca disegnando un volto ghignante e inserendo al suo interno una candela, è utile acquistarne una di almeno 7-8 chilogrammi con una spesa complessiva di circa 15 euro. Il costo è infatti simile a quello di una zucca decorativa in plastica o vetro, 14,90 euro rispetto ai 14,10 dell’anno scorso (+5,6). Occorre tenere presente alcuni accorgimenti: scegliere una zucca rotonda senza imperfezioni, infatti più è liscia la superficie, più facile è intagliarla. Tagliare la parte superiore e vuotarla completamente della polpa e dei semi. Disegnare poi su un foglio di carta un viso e attaccarlo sulla zucca. Bucare i contorni del disegno con uno spillo facendo in modo che il segno resti anche sulla zucca. Con un coltello appuntito tagliare i contorni del disegno, facendo cadere con un dito all’interno della zucca i pezzi da togliere. Attraverso l’apertura superiore mettere internamente una candela spenta e fissarla con un po’ di cera. Accendere infine la candela e rimettere il coperchio formato dalla parte superiore della zucca.