Schiacciata la Greciala Germania è in semifinale

Tira la Germania: tira l’Europa, tira nel calcio, tira in porta. Niente rigori, sono bastati i gol. Che poi debba ritrovarsi contro Inghilterra o Italia, non saranno gran problemi. Per lei, ovviamente. Questa Germania farà venire mal di testa a tutti. Germania come sempre, più di sempre. Non ci sarà un Beckenbauer, ieri si è permessa di lasciare in panca Supermario Gomez e se l’è presa pure comoda giocando a chi sbaglia non paga, ma poi appena messo piede sull’acceleratore.... Ciao Grecia, torna a casa. Dicono le statistiche che i panzeroni per l’ottava volta sono in semifinale europea e hanno vinto le ultime 15 partite consecutive ufficiali. Nessuno mai come loro, Spagna, Olanda, Francia si sono fermate a 14. Forse anche i numeri dicono qualcosa. Si, vabbè li guardiamo già troppo in economia....

La Germania è stata sprecona e predona, maramalda e soporifera. Ha giocato partita quasi da sola. E qualcuno tra sprecona e predona ci avrà ricostruito la parola spread per cavarne il solito banale pensiero economo-filosofico moderno: spread calcistico alto. Una volta si diceva: questa vale, l’altra molto meno. In questo senso la Grecia ha fatto intuire subito quanto era nel suo valore: difesa accanita e guizzi da contropiede. Certo, non aveva fatto i conti con un portiere mani di burro e riflessi da gatto sazio. Invece la Germania, rivoluzionata e riarredata in attacco dalle astuzie del suo bel Gioacchino (Low), è riuscita ad essere indisponente nel tiro a segno costato una marea di errori e di gol buttati.

Non c’è stato bisogno di rimpiangere gli assenti, ma certo che i presenti erano peggio di Penelope. Il trio davanti totalmente diverso da quelli precedenti, prometteva bene. Dentro il laziale Klose. Fuori Podolski e al suo posto Schuerrle. Infine escluso il fantasmino Mueller con preferenza per Reus, appena passato al Borussia Dortmund per 17 milioni di euro. Non se la sono cavata male, soprattutto sfruttando la difesa quasi passiva dei greci. Reus molto animoso, Schuerrle molto voglioso, Klose attento a sfruttare le situazioni. Risultato 4 gol e tanto altro: un gol annullato (Schuerrle) per fuorigioco dopo tre minuti, una serie di spiattellate passato il ventesimo minuto. Almeno cinque occasioni da gol, buttando palloni dovunque tranne che in rete.

E solo capitan Lahm ha trovato presto la soluzione per far sorridere tutti i panzeroni al minuto 39, calciando finalmente un pallone con un pizzico di mira raffinata, lasciando di marmo Sifakis, portiere greco che non passerà certo alla storia, vista l’ennesima incertezza. Per i greci avrà anche la colpa di aver fatto saltare di gioia la signora Merkel che, certo, non gode di grande hit parade avendo subito un bel raccolto di fischi all’ingresso in tribuna.
E se il devastante scialacquare tedesco del primo tempo poteva lasciar dubbi sulla mira, alcuni scricchiolii difensivi, insomma qualche svagatezza ha trovato conferma all’inizio della ripresa, quando un devastante contropiede orchestrato da Salpingidis e concluso in gol da Samaras ha fatto scendere i tedeschi dal piedestallo e li ha rimessi faccia a faccia con la realtà.

C’è da ammettere che i panzeroni hanno qualità di concentrazione e di forza fisico-morale difficilmente pareggiabili e, in sei minuti, hanno riproposto la miglior faccia andando a pescare il gol con un’accoppiata Boateng (cross)-Khedira straripante nel suo colpo al volo. Poi Klose (testa) e Reus hanno reso più convincente il bottino. Il rigore realizzato da Salpingindis, e provocato da Boateng, ha invece solo rispiegato che i tedeschi sono un po’ meno tedeschi là dietro. Avviso, e speranza, per i naviganti.

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 23/06/2012 - 09:29

non esageriamo con le celebrazioni pro Grecia! Nel calcio come nell' economia hanno potenzialità limitate, anche se imedia le amplificano in funzione antitedesca. e, se anche avesse vinto nel"gioco de balòn" non certo potrebbe competere in quello economico E'. pur sempre paese di assai debole credibilità anche nel settore pubblicoe della spesa- un po' come il nostro Meridione- certamente la politica del rigore estremo che i tedeschi praticano- con se stessi innanzitutto- puo' non piacere ai paesi latini -tutti!- abituati a spendere, se non sperperare, a piene mani da decenni| Ma da ciò a dire che itedeschi sono nel torto...ce ne corre ZANNA

marval60

Sab, 23/06/2012 - 10:36

Niente da dire,la germania era decisamente molto più forte,e il tabellino anzi non gli da merito,avessero fatto 8 gol nessuno avrebbe potuto dire ba.un po come il portogallo che per quanto abbia distrutto i cechi ha raccolto poco.2 parole sulla telecronaca:bizzotto è veramente un gran professionista, preparato che parla di calcio e calciatori in modo chiarissimo,asciutto e estremamente comprensibile.e quindi resta un mistero di come si assegnino ste telecronache,è ovvio che merito e capacità contino meno di zero,se no quel duo di caproni,gentili/dossena,sarebbero a casa...

compustela1860

Sab, 23/06/2012 - 11:47

INIDIPENDENTE: certo che questa Germania è solo Ozeil.... il turco..... senza di lui questa sarebbe una squadra modesta. Tuttavia tra negri, portoghesi, polacchi e bulgari oltre a turchi e nordafricani....la Germania non ci sarebbe proprio. PER NON BASTARE.... LA GRECIA SI E' ACCORDATA PER DISPORRE "IL TREMANTE CAMILLONE A DIFENDERE LA SUA PORTA" RISULTATO TUTTI GOL REGALATI frutto di thrilling e havoc. Signora Merkel....Hitler si rigira nella tomba...altro che ...Deutschland, Deutschland ueber alles...uebere alles in der Welt...!!!!!!

Granpasso

Sab, 23/06/2012 - 12:28

Grecia tutta la vita! I tedeschi sono nazisti di natura, nel calcio come nell'economia...

piero1952

Sab, 23/06/2012 - 12:32

In perfetto stile lecchino, ieri tifavate Grecia e oggi salite a piè pari sul carro(armato) della Germania...

voce.nel.deserto

Sab, 23/06/2012 - 13:12

Ma che partita ha visto? I greci si sono battuti con onore.Se avessero avuto un Buffon in porta le cose sarebebro potute andare diversamente grazie al micidiale contropiede degli ellenici che avrebbe potuto confondere le trame e le geometrie monotone e abbastanza prevedibili dei teutoni. La storia non si fa coi se e con i ma. Onore a chi ha vinto ma anche a chi si è battuto come alle Termopili,con un portiere con le mani di pastafrolla.

fsarzano

Sab, 23/06/2012 - 13:36

Non so... ma il titolo "schiacciata la Grecia" proprio non mi piace.

mimmomalagnino

Sab, 23/06/2012 - 17:57

Eh la peppa!! Schiacciata la Grecia!! 4 a 2 non mi sembra un risultato da fine del mondo! Piuttosto è la germania che è stata un pò ....... lenta! Comunque abbiamo tifato tutti per la Gracia! La Cermania come al solito ha tutta l'antipatia dell'Europa!!

d_time

Sab, 23/06/2012 - 19:16

#6 voce nel deserto e #8 mimmomalagnino: la grecia è stata letteralmente SCHIACCIATA!!!! nel primo tempo neuer giocava quasi nel cerchio di centrocampo, ed è il portiere!!!! poi vorrei fare notare che la germania ha fatto un turn over clamoroso, con gomez (capocannoniere del torneo per adesso), muller (capocannoniere degli ultimi mondiali) e podolski (100 partite in nazionale a 27 anni) seudti in panca con dentro klose e due ragazzini ventenni! non c'è che dire DEUTSCHLAND UBER ALLES

leonida alle te...

Sab, 23/06/2012 - 20:06

commenti pro grecia da "losers" anzi, meglio, da "Unterliegenden" !