Schiaffo alla Severino dai principi del foro

Gli avvocati di Firenze non hanno mandato giù il fatto che all’inaugurazione di lunedì del Palazzo di Giustizia siano stati invitati all’ultimo momento dal presidente della Corte d’appello, Massimo Drago: «Pregando di perdonare l’invito collettivo, essendo i termini ormai ristrettissimi!». Con questa laconica comunicazione, scritta a mano, il Foro di Firenze (oltre 4mila avvocati), ha appreso dell’evento. «Non possiamo accettare – scrive il presidente dell’ordine, Sergio Paparo, a Drago, al sindaco Renzi e al ministro Severino che parteciperà – di essere considerati alla stregua di uno dei tanti soggetti cui, di certo più tempestivamente, è stato rivolto l’invito». È seguita una telefonata urgente per disdire 4mila tartine. FBos