Schianto in galleria, 2 morti

Le vittime sono due operai edili della Val di Vara che andavano a lavorare

Uno schianto terribile, un incidente che è costato la vita a due persone, un’autostrada che ancora una volta viene bloccata per ore, tagliando in due la Liguria in direzione di Genova. L'incidente è avvenuto ieri mattina intorno alle 7 all’altezza della galleria di Deiva Marina sull’autostrada A12 Genova-Livorno. Inevitabilmente è stato necessario interrompere il traffico che a quell’ora era già sostenuto e organizzare deviazioni per consentire alle auto di uscire al casello di Brugnato per poi rientrare in autostrada a Deiva, una volta superato il luogo dell’incidente. Nella zona si sono comunque subito formate code che hanno raggiunto gli otto chilometri, visto che anche le strade urbane sono state ben presto intasate da un traffico fuori della norma.
Nella galleria dell’autostrada sono immediatamente intervenuti gli uomini della Polstrada, del 118 e dei vigili del fuoco che hanno lavorato a lungo per riuscire a recuperare i corpi delle due vittime rimasti incastrati nelle lamiere. Un intervento difficile al quale ha fatto seguito la rimozione del furgoncino ridotto a un ammasso di rottami e che ha costretto gli agenti della Polstrada del distaccamento di Brugnato a riaprire la carreggiata dopo oltre tre ore, lasciando però ancora chiusa la corsia di sorpasso che è tornata percorribile solo dopo le 11 di ieri mattina, una volta ricostruita la dinamica dell’incidente.
Le vittime dello scontro avvenuto nella galleria in località Pian della Madonna, prima di Deiva Marina, sono due operai che stavano andando al lavoro. Il furgoncino sul quale viaggiavano per conto di una ditta di edilizia ha improvvisamente perso il controllo ed è finito contro il muro, a metà del tunnel. Uno dei due operai sarebbe morto sul colpo, l'altro è rimasto incastrato fra le lamiere, ed è deceduto poco dopo. Si tratta di due persone residenti in Val di Vara, nella provincia spezzina.
Anche una volta completati gli interventi della polizia stradale e dei soccorritori, il traffico sull’autostrada riaperta ha ripreso a fatica, tornando completamente normale solo nel pomeriggio. Gli automobilisti sono infatti rimasti in coda per quasi quattro ore. Quando è stata revocata l'uscita obbligatoria a Brugnato, sono continuati i rallentamenti soprattutto per consentire che ripartissero tutte le auto che erano rimaste bloccate sulla A12 avendo ormai superato lo svincolo di Brugnato.