Schianto mortale in motorino

È stato con ogni probabilità tradito dalle rotaie del tram, che in piazza XXIV Maggio si incrociano numerose. Massimiliano L., 17 anni, ha così perso il controllo della moto ed è finito contro un’auto che proveniva in senso contrario. Dopo pochi istanti sul posto c’era già l’auto medica, ma ogni tentativo di rianimarlo è stato vano. Ai carabinieri di Abbiategrasso, comune dove abitava l’adolescente, il triste compito di avvertire i genitori.
Il drammatico incidente nella notte tra sabato e domenica, intorno all’1.30. Massimiliano era in sella alla sua Aprilia Sport City 125 e proveniva da corso San Gottardo diretto verso il centro. Arrivato in piazza XXIV maggio ha iniziato a sbandare. Forse le ruote della moto sono finite sui binari del tram, resi viscidi, e ancora più insidiosi, dall’umidità. Perso il controllo ha invaso la corsia opposta, proprio mentre sopraggiungeva Alessio B. 24 anni, a bordo di una Ford Focus.
L’impatto è stato inevitabile. L’automobilista si è subito fermato e ha cercato di prestare soccorso alla giovanissima vittima. Poco dopo è arrivata un’auto medica inviata dal 118. Massimiliano non dava più segni di vita, ma il medico ha cercato ugualmente a rianimarlo. Le operazioni si sono protratte a lungo, ma alla fine non è rimasto altro che constatare il decesso e avvertire il magistrato di turno per la rimozione del cadavere. La notizia è stata girata ai carabinieri di Abbiategrasso che hanno provveduto ad avvertire la famiglia, in disperata attesa del rientro del ragazzo. Solo tanta paura, e qualche ammaccatura, invece per gli occupanti di quattro vetture che ieri alle 16 si sono scontrati all’angolo tra via Cermenate e via Meda. Sette persone sono state trasportate al Fatebenefratelli, Policlinico e San Carlo, ma tutte in codice verde.